skip to Main Content

Realizzato intorno al 1482 e dedicato ad Ercole I d’Este, fratello del più celebre Borso, questo manoscritto è ritenuto uno dei più preziosi di tutta la miniatura Estense.

Composto da 384 pagine (192 carte) tutte su pergamena è rilegato ancora nella sua copertina originale di pieno cuoio lavorato a sbalzo.

Il testo riprende i brani tratti dalle Meditationes e dai Soliloquia di Sant’Agostino e fu scritto dal famoso calligrafo Andrea delle Vieze in elegante scrittura gotica, impreziosito da 7 capitali miniate, 138 iniziali dorate e da svariate piccole iniziali colorate. Il miniatore Tommaso da Modena ne arricchì il contenuto con 68 magnifiche miniature.

 

LinguaLatino
EditoreGraffiti
Anno2011
Pagine384
Formato18 x 11,8
Tiratura500 Copie

Pubblicazioni recenti:

WILDT – L’Arte del marmo di Adolfo Wildt

Stampato in 5000 copie numerate, nostra copia n..2971, collana I Segni dell'uomo / 38, prefazione…

UTRECHT PSALTER ( Salterio di Utrecht)

Utrecht, Universiteitsbibliotheek Utrecht, Handschrift 32. I 150 salmi sono illustrati con 166 miniature, in grisaglia,…

SCHWAZER BERGBUCH (Mining book of Schwaz, Libro sulle miniere di Schwaz)

Codex Vindobonensis 10.852 della Österreichische Nationalbibliothek di Vienna. Il codice descrive le operazioni minerarie nella…

TRATTATO DI ARITMETICA di Filippo Calandri

Riproduzione del codice membranaceo del XVI secolo, manoscritto 2669 della Biblioteca Riccardiana di Firenze. Introduzione,…

Notitia Dignitatum

Notitia dignitatum è un annuario che contiene una lista, in ordine gerarchico, delle funzioni e…

BEATI PETRI APOSTOLI EPISTOLÆ

Prefazione di Jean Guitton e Carlo Maria Martini. Facsimile del più antico codice in papiro…

Back To Top