skip to Main Content

Riconosciuto come uno dei capolavori dell’oreficeria rinascimentale lombarda, il Libro d’Ore Torriani è uno dei pochi manoscritti dell’epoca ad aver conservato la legatura originale: i due piatti, in argento filigranato e dorato, sono arricchiti di cammei in avorio e madreperla, raffiguranti Santa Caterina e santa Lucia circondate da cherubini. All’interno dei piatti sono inseriti quattordici smalti dipinti, raffiguranti il Bacio di Giuda, l’Andata al Calvario e dodici busti di Santi.

E’ composto da trenta miniature: dodici illustrano il calendario e diciotto gli uffici della Vergine, di cui sei a piena pagina e dodici iniziali istoriate con architetture di fantasia da cui si dipartono racemi floreali recanti putti, uccelli e conigli. Il corredo illustrativo può essere ricondotto alla bottega milanese diretta da Giovanni Ambrogio de Predis: un prestigioso atelier la cui produzione appare aggiornata sugli esiti più recenti della pittura lombarda di fine Quattrocento, e segnatamente di Leonardo da Vinci, con cui de Predis collaborò nel 1483 alla Vergine delle Rocce. La decorazione dei margini, ispirata ai codici franco-fiamminghi, e costituita da tralci fioriti, animali e gioielli dipinti con attenta resa naturalistica, si deve al giovane Matteo da Milano, uno dei più importanti miniatori di origine milanese, che fu in seguito al servizio delle più celebri famiglie regnanti d’Italia, dai Ghislieri agli Estensi, ai Medici.

 

LinguaLatino
EditoreFranco Cosimo Panini
Anno2009
Pagine288
Formato6,5 x 8,2
Tiratura980 Copie

Pubblicazioni recenti:

Cristoforo Colombo – Il Libro d’ore – Codicillo militare

Conservato presso la Biblioteca dell’Accademia Nazionale dei Lincei e Corsiniana (55, K, 28),  è notoriamente…

Tacuinum Sanitatis in Medicina

Il Tacuinum sanitatis in medicina ("Panoramica della medicina in forma tabulare") è tra i manoscritti…

Tutte le dame del Re

Un elegante codice proveniente dalla Biblioteca Trivulziana (n° 2159) nel quale vengono raffigurate 27 dame…

La grammatica del Donato

La comunemente detta Grammatica del Donato è una vera e propria grammatica latina ispirata agli scritti…

The Sforza Hours

Nel 1490 Bona Sforza, vedova del duca di Milano, volle commissionare un importante libro di…

Officium Beatae Virginis (Cod. Cavense 47)

Originario della Francia, l’Officium Beatae Virginis (Cod. Cavense 47) venne realizzato nella bottega di Jean…

Back To Top