skip to Main Content

39 miniature prodotte da codici statutari e matricole delle Società delle Arti che lavoravano a Bologna nel Medioevo e Rinascimento e che avevano l’obbligo di presentare periodicamente al Comune il loro statuto, l’elenco degli iscritti e la matricola. Scelte tra quelle con maggior valore artistico e resa tecnica delle riproduzioni le più significative sono indubbiamente quelle attribuite ai massimi esponenti della miniatura d’epoca come Nicolò di Giacomo e Stefano degli Azzi.

 

LinguaItaliano
EditoreTrident
Formato35 x 50
Tiratura99 Copie

Pubblicazioni recenti:

Cristoforo Colombo – Il Libro d’ore – Codicillo militare

Conservato presso la Biblioteca dell’Accademia Nazionale dei Lincei e Corsiniana (55, K, 28),  è notoriamente…

Tacuinum Sanitatis in Medicina

Il Tacuinum sanitatis in medicina ("Panoramica della medicina in forma tabulare") è tra i manoscritti…

Tutte le dame del Re

Un elegante codice proveniente dalla Biblioteca Trivulziana (n° 2159) nel quale vengono raffigurate 27 dame…

La grammatica del Donato

La comunemente detta Grammatica del Donato è una vera e propria grammatica latina ispirata agli scritti…

The Sforza Hours

Nel 1490 Bona Sforza, vedova del duca di Milano, volle commissionare un importante libro di…

Officium Beatae Virginis (Cod. Cavense 47)

Originario della Francia, l’Officium Beatae Virginis (Cod. Cavense 47) venne realizzato nella bottega di Jean…

Back To Top