skip to Main Content

Nei manoscritti medievali il termine “Beatus” indica una raccolta di commenti, di origine spagnola, sull’apocalisse di San Giovanni. Lo scopo era quello di indottrinare ed educare il clero ma in alcuni casi veniva usato in particolari riti e liturgie. La prima versione è stata scritta per stessa mano da Beato di Liebana e le successive da autori diversi che ne hanno così creato diverse versioni, in totale 27, che sono chiamati proprio “Beatus di Liébana” e sono conservati in varie biblioteche di tutto il mondo. Il codice Navarra è una versione risalente all’anno 784.

l manoscritto contiene 60 illuminazioni, alcune delle quali sono a pagina intera o doppia pagina. Sono immagini che hanno un grande potere espressionista e un forte impatto visivo. Lo schema pittorico è quello di modelli ancestrali nordafricani, ma è evidente l’influenza dello stile gotico emergente, che arrivò in Spagna (quella settentrionale) nel XII secolo attraverso monaci  o pellegrini che stavano intraprendendo il cammino di Santiago de Compostela. L’elegante scrittura tardiva carolingia e le iniziali colorate o filigranate contribuiscono, insieme alle luminarie, a raggiungere l’unico scopo del manoscritto, ovvero quello di trasmettere ai lettori la forza del messaggio del Libro delle Rivelazioni.

 

LinguaLatino
EditoreIl Bulino
Anno2007
Pagine314
Formato34 x 24
Tiratura995 Copie

Pubblicazioni recenti:

Cristoforo Colombo – Il Libro d’ore – Codicillo militare

Conservato presso la Biblioteca dell’Accademia Nazionale dei Lincei e Corsiniana (55, K, 28),  è notoriamente…

Tacuinum Sanitatis in Medicina

Il Tacuinum sanitatis in medicina ("Panoramica della medicina in forma tabulare") è tra i manoscritti…

Tutte le dame del Re

Un elegante codice proveniente dalla Biblioteca Trivulziana (n° 2159) nel quale vengono raffigurate 27 dame…

La grammatica del Donato

La comunemente detta Grammatica del Donato è una vera e propria grammatica latina ispirata agli scritti…

The Sforza Hours

Nel 1490 Bona Sforza, vedova del duca di Milano, volle commissionare un importante libro di…

Officium Beatae Virginis (Cod. Cavense 47)

Originario della Francia, l’Officium Beatae Virginis (Cod. Cavense 47) venne realizzato nella bottega di Jean…

Back To Top